Bio

chi siamo

Scena Madre è una piccola realtà artistica dedita alla ricerca teatrale e pedagogica. Cerchiamo modalità sempre nuove di lavoro e comunicazione con le persone,
per provare ad entrare in punta di piedi
nel loro mondo e coglierne le dinamiche,
i pensieri, le paure, la poesia.

ScenaMadre nasce nel 2013 da Michelangelo Frola e Marta Abate.
Cerchiamo di creare un teatro il più possibile tout public, inclusivo a livello di età, istruzione, contesto sociale di provenienza.
Che a ciascuno racconti e lasci qualcosa.

Michelangelo Frola (Chivasso – TO, 1981).
Si avvicina al teatro partecipando a numerosi laboratori e workshop teatrali.
Tra i più significativi quello sui principi della biomeccanica con Roberto Romei (Firenze), un atelier di lavoro sull’utilizzo della voce con Ferruccio Merisi (Pordenone), e gli incontri con il teatro di Naira Gonzales, Michela Lucenti e Emma Dante (laboratorio “Gli scolari di Dostoevskij”).
Dal 1999 al 2005 collabora con le compagnie professionali Faber Teater (Chivasso – TO) e Servi di Scena (Avigliana – TO) prendendo parte come attore a diversi spettacoli da loro prodotti e affiancando il personale delle compagnie in attività di laboratorio presso scuole, comunità e quartieri della periferia torinese.
Nel 2013 conduce i laboratori teatrali per il Corso di Laurea per educatori professionali dell’Università di Torino.
Nello stesso anno fonda ScenaMadre insieme a Marta Abate.

Marta Abate (Genova, 1986).
A 18 anni è tirocinante alla Scuola di Recitazione del Teatro Stabile di Genova.
Laureata con lode al Dams di Torino, sviluppa la sua tesi (medaglia di Ateneo come miglior tesi di Laurea della Facoltà) in Teatro Sociale e di Comunità progettando e realizzando un laboratorio di teatro sociale per gli studenti di Infermieristica dell’Università di Torino, dal quale nasce poi una collaborazione professionale per l’anno accademico successivo.
Nel 2007, durante un soggiorno semestrale nel Regno Unito, si forma con Andrew Visnevski (direttore Royal Academy of Dramatic Arts) e approfondisce la conoscenza del teatro inglese moderno e contemporaneo.
Vincitrice di diversi concorsi letterari di livello nazionale, prosegue la sua formazione con altri professionisti, tra i quali Nina Dipla (Tanz Wuppertaler Theater -Pina Bausch), Kim Jones (Martha Graham Dance Company), Maria Luisa Abate (Marcido Marcidoris), Fabrizio Cassanelli (La città del teatro).
Dal 2008 si dedica al teatro per l’infanzia come attrice in produzioni per bambini e conduttrice di laboratori, sviluppando la ricerca di un metodo di didattica teatrale in grado di far emergere le potenzialità creative di ogni singolo allievo.
Nel 2013 conduce i laboratori teatrali per il Corso di Laurea per educatori professionali dell’Università di Torino. Nello stesso anno fonda ScenaMadre insieme a Michelangelo Frola.

Convinti sostenitori del longlife learning (apprendimento permanente), dal 2013 ad oggi la compagnia ha proseguito la propria formazione con Giuliana Musso, Michele Santeramo, Gabriele Vacis, Sabino Civilleri e Manuela Lo Sicco, Marco Ferro e Valeria Sacco, Fausto Paravidino, Serena Sinigaglia, Babilonia Teatri, Carrozzeria Orfeo.

LA_STANZA_DEI_GIOCHI-26

Nel 2014
sfo
oafmap
feomfp
a
feifa
omfa
ff
feaw
fafa
aafa
niniininn

 

Nel 2014 ScenaMadre vince il Premio Scenario Infanzia 
con La stanza dei giochi, uno spettacolo interamente
interpretato da due bambini.
Dal 2016 la compagnia collabora con Gli Scarti – La Spezia.
buAttualmente La stanza dei giochi è ancora in tournée
in giro per l’Italia, ed è diventato un progetto più articolato.
bubububNel frattempo la compagnia continua il suo percorso,
con spettacoli, laboratori permanenti e progetti site-specific,
bububuhbballa ricerca di nuovi sguardi e approcci al teatro.